La termografia e le pitture termiche e termoisolanti

La termografia e le pitture termiche e termoisolanti
 
Mettiamo a confronto la termografia, con la rispettiva consulenza, e le pitture termiche e termoisolanti, cercando di capire quale sia la soluzione migliore da seguire per ottenere un buon risultato all’interno della proprietà, civile o industriale, in proprio possesso.



Cosa sono le pitture termiche e termoisolanti

Questi due prodotti nascono con uno scopo ben preciso, ovvero risolvere gli effetti che spesso si palesano quando, all’interno delle pareti, vi sono perdite d’acqua e altri piccoli difetti che permettono alla muffa e alle altre imperfezioni di palesarsi sulla parete stessa.
Occorre sottolineare come questi prodotti siano pensati per offrire un buon risultato finale e quindi evitare che possano esserci problematiche di tipo estetico che rendono un’abitazione meno piacevole del previsto da vedere.
Bisogna però sottolineare come questa tipologia di strumenti non risolva definitivamente il problema che potrebbe caratterizzare le proprie pareti.
Al contrario, invece, il principale pregio che caratterizza questo genere di soluzione consiste semplicemente nel coprire gli effetti negativi di una problematica interna delle pareti, dettaglio che non si deve sottovalutare.


Quali sono i vantaggi della pittura termica e di quella isolante

Seppur il problema alla base non venga risolto, occorre prendere in considerazione quali sono i vari pregi che caratterizzano questo genere di soluzioni.
Le pitture termiche e termoisolanti:

– permettono di rimuovere la muffa e le altre imprecisioni estetiche;
– fanno in modo che le problematiche alla salute, derivanti dalla presenza di muffa e altri elementi che scaturiscono da un danno a un impianto idrico oppure da un’infiltrazione d’acqua o comunque da un isolamento termico assente, possano essere presenti.

Si tratta quindi di una sorta di soluzione che può essere considerata come temporanea e che potrebbe dover essere ripetuta in tempistiche abbastanza brevi, proprio per evitare che quelle complicazioni si possano palesare.



La termografia, in cosa consiste

Una soluzione maggiormente accurata e in grado di risolvere questo problema prende il nome di termografia.
Questo intervento ha uno scopo ben preciso, ovvero identificare se sono presenti eventuali danni agli impianti e successivamente procedere con un intervento il cui obiettivo finale è quello di porre rimedio ai vari difetti riscontrati.
Bisogna sottolineare come questo insieme di operazioni viene svolto grazie alla realizzazione di foto che mettono in risalto l’eventuale sbalzo termico presente in un impianto o parete.
Quando le colorazioni non sono uniformi, quindi si hanno dei contrasti rispetto al livello standard, è possibile identificare il problema presente nell’impianto o comunque nella parete.
Questo permette di effettuare un intervento accurato il quale consente a tutti gli effetti di prevenire che la situazione possa peggiorare.
Grazie alla risoluzione immediata del problema, quindi, la presenza di muffa e di altre potenziali complicanze sulla parete possono essere totalmente evitate.


Quali sono i vantaggi dell’intervento di termografia

I vantaggi dell’intervento di termografia sono molteplici e tra di essi spicca:

– la possibilità d’identificare potenziali problemi in un impianto o parete;
– svolgere un intervento immediato affinché sia possibile evitare che quel danno possa diventare maggiormente grave con il passare del tempo;
– prevenire dei costi eccessivi per un intervento completo quando, grazie alla termografia, l’eventuale problema viene identificato immediatamente prima che si sviluppi completamente.

La termografia rappresenta quindi un tipo di lavoro in grado di rispondere perfettamente alle proprie esigenze e fare in modo che una parete o impianto non debbano essere sottoposti a un intervento completo e soprattutto lungo.
Pertanto è possibile evitare di dover fronteggiare delle potenziali difficoltà che possono peggiorare con lo scorrere del tempo.


Quale delle due soluzioni è la migliore

Quando si parla di termografia e di pitture termiche e termoisolanti occorre sottolineare come le due tipologie di soluzioni debbano essere viste come complementari.
In primo luogo è fondamentale far svolgere un lavoro di termografia il quale ha, come detto prima, il vantaggio principale di garantire la ricerca del problema e la sua identificazione prima che la situazione possa divenire particolarmente complicata e quindi richiedere costi e tempistiche d’azione che sono eccessivamente lunghe.

Solo dopo che viene identificata e risolta la causa principale che comporta la presenza di muffa e altre problematiche estetiche, che hanno ripercussioni anche a livello salutare, è possibile ricorrere alla soluzione delle pitture termiche e termoisolanti.
In questo modo è possibile correggere quelle imprecisioni che si notano immediatamente sulle pareti ed evitare che la situazione possa peggiorare con lo scorrere del tempo.
Di conseguenza è sempre bene partire con l’intervento di termografia e successivamente scegliere se effettuare anche quello con le pitture termiche.

Grazie alla combinazione di queste due soluzioni si ha l’opportunità di prevenire potenziali complicanze per la propria salute.


Come richiedere gli interventi

Occorre prendere in considerazione un dato molto importante che troppo spesso viene sottovalutato, ovvero l’importanza di affidarsi solo ed esclusivamente agli esperti del settore qualora si debbano effettuare uno o entrambi gli interventi.
Un professionista, già con la termografia, riesce a identificare quale sia il problema principale e successivamente le cause che hanno fatto palesare la muffa e le altre imperfezioni estetiche sulle pareti.
Un buon professionista analizza quindi la situazione con estrema cura per poi effettuare un intervento di riparazione o manutenzione grazie alla quale è possibile evitare che la situazione possa divenire parecchio complicata da fronteggiare.

Grazie all’intervento di un professionista, inoltre, si ha la sicurezza che il lavoro svolto non debba essere nuovamente ripetuto, quindi che il problema venga risolto in maniera definitiva, caratteristica che occorre tenere ben presente qualora si voglia richiedere queste particolari analisi e lavorazioni.

Richiedi una analisi completa. Poi non lamentarti se, dopo aver speso tanti soldi per la ristrutturazione, scopri che hai più condensa di prima.

Vuoi essere ricontattato o prenotare una consulenza telefonica gratuita? Compila questo modulo

Contattami.

  • Scegli
  • Privato
  • Professionista

Leggi anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *